Ernesto, 4 anni, gravemente malato: 45mila firme per asfaltare la strada della sua casa

Ernesto, 4 anni, gravemente malato: 45mila firme per asfaltare la strada della sua casa
3 Minuti di Lettura
Mercoledì 4 Maggio 2022, 16:40 - Ultimo aggiornamento: 5 Maggio, 08:11

In sole 4 settimane, oltre 45mila persone hanno firmato la petizione online lanciata su Change.org per chiedere al Comune di Foggia e alla Regione Puglia di procedere con la manutenzione della strada di casa di Ernesto, un bambino di 4 anni affetto da tubulinopatia, malattia rara per la quale la tempestività dei soccorsi è fondamentale.  

La storia del piccolo Ernesto

Ernesto - come si legge nella pagina che presenta la petizione - vive con la sua famiglia ad Arpinova, in provincia di Foggia” e a causa della sua patologia è "ipovedente, ipotonico, non cammina, non si tiene seduto, non mastica (si nutre esclusivamente di omogeneizzati) e soprattutto è affetto da continue crisi epilettiche farmacoresistenti". Il problema è che la strada in cui abita il piccolo è dissestata, tanto che l'ultima volta che c'è stato bisogno dei medici, i mezzi di soccorso sono arrivati dopo un'ora e mezza dalla chiamata. L’autrice della petizione sottolinea anche che “presso l'abitazione non passa più l'unico mezzo pubblico che passava fino a 6- 7 anni fa, la circolare numero 34”, con la conseguenza che la mamma di Ernesto ha difficoltà a raggiungere il centro cittadino per qualsiasi importante necessità in assenza del marito o di altri familiari non possedendo un’auto. Inoltre, le condizioni della strada rendono difficoltoso ogni spostamento con Ernesto. Inoltre, pare che molti terapisti si rifiutano di raggiungere la casa di Ernesto per effettuare le terapie proprio a causa delle condizioni della strada che provoca danni alle auto.

Leggi anche: San Cesario, tetraplegico dopo la caduta dall'albero: raccolta fondi per regalare una vita migliore a Marco

La raccolta firme

La petizione vuole quindi sensibilizzare l'amministrazione comunale di Foggia e la Regione Puglia affinché si possa aiutare la famiglia almeno con un piccolo ma significativo gesto, quello di asfaltare la strada e rendere la vita di Ernesto un po' meno dura. In migliaia hanno già risposto all’appello, e la petizione continua a crescere.

Un ultimo appello, inserito in coda nella petizione, è quello ad aiutare il papà del piccolo Ernesto a trovare un lavoro. "Al momento - si legge - il papà di Ernesto è in cerca di occupazione. Qualsiasi lavoro zona Foggia e provincia". 

© RIPRODUZIONE RISERVATA