Puglia, c'è il primo caso di listeria: donna incinta in Rianimazione per una settimana

Puglia, c'è il primo caso di listeria: donna incinta in Rianimazione per una settimana
1 Minuto di Lettura
Domenica 13 Novembre 2022, 18:58 - Ultimo aggiornamento: 14 Novembre, 08:12

C'è il primo caso di listeriosi invasiva e uno sospetto. I due pazienti, una donna incinta e un uomo di 55 anni sarebbero ricoverati agli ospedali Riuniti di Foggia. Si tratta dunque del primo caso - quello della donna incinta uscita dalla Rianimazione  dopo una settimana - registrato in Puglia: si tratta batterio che deriva dallingestione di cibo contaminato. Di un mese fa l'allerta inviata da Ministero della Salute su possibili wurstel contaminati. 

I due casi in Puglia

La donna foggiana incinta è rimasta in rianimazione una settimana: potrebbe, secondo una ricostruzione effettuata con i parenti, aver mangiato proprio dei wurstel contaminati. Il 55enne, ricoverato nella giornata del 12 novembre ai Riunuti di Foggia invece, pare abbia mangiato un tramezzino con salmone e maionese. L'incubazione del batterio varia dalle 3 settimane ai 70 giorni. Resta alta l'attenzione. I pazienti sono costantemente monitorati. Mentre proseguono i controlli sulla filiera alimentare come da indicazioni da parte del ministero. 

© RIPRODUZIONE RISERVATA