E' Biccari uno dei cinque borghi più belli d'Italia

Premiate la qualità dell'accoglienza, la sostenibilità ambientale, la tutela del patrimonio artistico e culturale e l'esperienza di viaggio autentica

Martedì 30 Novembre 2021

C'è anche Biccari insieme a Cingoli, Follina, Sarsina e Vicopisano tra i cinque borghi più belli d'Italia che hanno ricevuto la Bandiera Arancione del Touring Club Italiano. 

Il riconoscimento

Il Touring Club Italiano, l'associazione privata senza scopo di lucro che da 127 anni si prende cura dell'Italia come bene comune, assegna la Bandiera Arancione, il prestigioso riconoscimento per i piccoli borghi italiani eccellenti dell'entroterra, a 5 nuovi Comuni. I nuovi certificati, che portano a 267 il totale di Bandiere Arancioni distribuite in tutta Italia, sono Biccari, borgo in provincia di Foggia dominato dal Monte Cornacchia, il più alto della Puglia; Cingoli, in provincia di Macerata, il «balcone delle Marche» in una superba posizione panoramica sull'alta valle del Musone; Follina, piccolo borgo a ridosso delle Prealpi Trevigiane tra le colline del Prosecco; Sarsina, ricca di storia sull'Appennino toscoromagnolo nella Valle del Savio, a pochi chilometri da Forlì e Cesena e infine Vicopisano, piccolo borgo medievale lungo le rive del fiume Arno.

Tutte le 5 località hanno ricevuto la Bandiera Arancione «in seconda istanza». Questi 5 borghi eccellenti, dopo aver presentato in passato una precedente candidatura, hanno ricevuto dal Touring Club Italiano suggerimenti puntuali e li hanno seguiti lavorando intensamente, innalzando così il livello di qualità dell'offerta locale e potendosi fregiare oggi del marchio.

«Alle aree interne è oggi riconosciuta una nuova centralità e una capacità di resilienza maggiore rispetto alle città e alle aree metropolitane - sostiene Franco Iseppi, presidente del Touring Club Italiano - La sensibilità del Touring Club Italiano per questi territori parte da lontano e si è tradotta negli ultimi 23 anni in impegno concreto: con il programma territoriale Bandiere Arancioni la nostra associazione si prende cura dei piccoli centri dell'entroterra italiano, tutelando e valorizzando questi territori, stimolando uno sviluppo turistico sostenibile e promuovendo sui territori una cultura della concretezza e del risultato che risulta premiante in termini di acquisizione di competenze, di occupazione e imprenditorialità».

Le Bandiere Arancioni sono luoghi dove la qualità dell'accoglienza, la sostenibilità ambientale, la tutela del patrimonio artistico e culturale si uniscono per regalare un'esperienza di viaggio autentica. Piccoli centri che accolgono i viaggiatori grazie a comunità ospitali che, con impegno ed entusiasmo, mantengono vive le tradizioni, tutelano il patrimonio locale e animano i territori attraverso l'organizzazione di eventi e manifestazioni. La Bandiera Arancione porta benefici reali e tangibili (+45% arrivi e +83% di strutture ricettive in media, dall'anno di assegnazione) e supporta un vero e proprio «circolo virtuoso»: i dati raccolti restituiscono un quadro estremamente positivo, in molti casi in controtendenza rispetto al resto del Paese.

© RIPRODUZIONE RISERVATA