Padre e figlio tentano di uccidere il nuovo compagno della madre: arrestati

Mercoledì 7 Agosto 2019
Padre e figlio 16enne, di Manfredonia, sono stati arrestati per tentato omicidio nei confronti del nuovo compagno della madre: i reati contestati sono violazione di domicilio e atti persecutori.

Il 16enne, in particolare, avrebbe tentato di accoltellare il nuovo compagno della mamma dopo essersi introdototto in casa loro insieme al padre. Il colpo, però, ha finito per ferire sua sorella maggiore: è stato arrestato dai carabinieri con l'accusa di tentato omicidio.

Anche per il padre è scattata la misura cautelare dei domiciliari, con l’accusa di violazione di domicilio e atti persecutori. 

I carabinieri sono intervenuti dopo che la donna ha chiamato il 112 denunciando una aggressione in atto da parte dell’ex marito e del figlio. Secondo la ricostruzione dei militari dell'Arma, i due sono entrati nella casa dove la donna vive con il suo nuovo compagno e il figlio che hanno avuto insieme. Erano presenti anche la sorella maggiore del ragazzo e altri tre fratelli.

Una volta dentro hanno minacciato di morte il compagno della donna e dopo essere stati cacciati di casa, il ragazzo è rientrato tentando di accoltellare l’uomo al collo. La sorella maggiore è intervenuta per tentare di fermarlo ed è stata ferita ad una mano in modo non grave. Padre e figlio sono poi fuggiti e quando hanno tentato di rientrare nuovamente nella casa sono stati bloccati dai carabinieri. Il giovane è stato portato nel carcere minorile di Bari mentre il padre, che era stato già denunciato in precedenza dalla donna per stalking, è stato messo ai domiciliari.  Ultimo aggiornamento: 08:26 © RIPRODUZIONE RISERVATA