Litiga con il vicino di casa e gli spara: arrestato 63enne

Mercoledì 28 Agosto 2019
La polizia di Foggia ha arrestato un 63enne del luogo, Michele Gentile, per tentato omicidio del vicino di casa. Intorno alle 14.15 dello scorso sabato 24 agosto è arrivata in questura una segnalazione dopo l'esplosione di colpi d'arma da fuoco in un cortile: a sparare è stato Gentile, che si è poi barricato in casa con il figlio. Sul posto sono intervenuti i poliziotti, che hanno perquisito l'abitazione e trovato il fucile, che l'uomo aveva nascosto sotto il materasso, e grazie alle testimonianze - compresa quella del figlio - hanno ricostruito l'accaduto. Gentile aveva pessimi rapporti di vicinato, ed esasperato aveva esploso colpi d'arma da fuoco contro il vicino, che gli aveva chiesto di spostare due fioriere che gli ostruivano l'ingresso nella sua abitazione. 

Il vicino inizialmente ha discusso con il figlio di Gentile, successivamente è arrivato il padre che ha sparato, fortunatamente mancando l'obiettivo. Poi un altro sparo, deviato dal figlio che ha rivolto la canna del fucile verso l'alto. Anche altri residenti hanno udito gli spari. Gentile è stato arrestato e condotto nel carcere di Foggia. © RIPRODUZIONE RISERVATA