Riapre il negozio dopo l'attentato: «Reagiamo, Foggia non è solo malavita»

Riapre il negozio dopo l'attentato: «Reagiamo, Foggia non è solo malavita»
«Vogliamo essere un esempio per tutti i commercianti che ogni giorno devono fare i conti con queste intimidazioni. A loro voglio dire di avere coraggio, speranza e forza di ricominciare. Le piccole attività vanno avanti perché fanno crescere l’economia della città. Questo deve essere anche un monito per i giovani che hanno perso la speranza nel futuro». Lo ha detto Grazia Placentino titolare del negozio “Esteticamente” che questa mattina a Foggia ha riaperto dopo aver subito un attentato dinamitardo nella notte tra mercoledì e giovedì. Si è trattato della seconda intimidazione in tre mesi. Anche per questo, pochi minuti dopo l’esplosione, Placentino aveva pubblicato su Facebook un video, girato davanti al negozio danneggiato, urlando di essere «stanca di vivere così» e che i suoi «bambini debbano crescere nella paura». La donna invitava i «colpevoli» a «farsi avanti» perché «non possono comandare loro». I danni subiti dal suo negozio ammonterebbero a circa 50mila euro. Oggi Placentino sottolinea di «ripartire con più ottimismo, grazie alla grande solidarietà che ci hanno manifestato i nostri clienti». «Tutti - conclude - parlano male della nostra città, ma c’è anche una Foggia perbene che lavora, umile e che deve crescere». (Ansa)
© RIPRODUZIONE RISERVATA
Venerdì 25 Gennaio 2019 - Ultimo aggiornamento: 18:37