Foggia, condannati presunti autori di tre rapine in 11 giorni

Venerdì 17 Dicembre 2021
Foggia, condannati presunti autori di tre rapine in 11 giorni

Tre rapine in undici giorni ma alla fine sono stati beccati. Condanne a pene comprese tra i 3 anni e i 4 anni e 6 mesi di reclusione sono state inflitte a Foggia al termine del processo con rito abbreviato a carico di tre giovani accusati di aver compiuto tre rapine nel capoluogo dauno il 15, 17 e 26 febbraio 2021, in danno di una tabaccheria e di un supermercato. Nello specifico Alex Pio Gaudiano, che risponde di tutte e tre le rapine, è stato condannato a 4 anni e 6 mesi di carcere, mentre i fratelli Francesco Piserchia (accusato di due delle tre rapine) e Pietro (accusato della sola rapina al titolare della tabaccheria) sono stati condannati rispettivamente a 4 e 3 anni di reclusione.

L'accusa

Secondo l'accusa, il 15 febbraio scorso Gaudiano e Pietro Piserchia hanno messo a segno il colpo ai danni della tabaccheria di via Salvemini. Gaudiano sarebbe l'autore della rapina che avrebbe fruttato 3mila e 400 euro. Ad attenderlo all'esterno ci sarebbe stato Pietro Piserchia alla guida di un ciclomotore in sella al quale sono poi fuggiti. Agli assalti al supermercato «Carni & Affini» di via Masi del 17 e del 26 febbraio avrebbero preso parte lo stesso Gaudiano e Francesco Pio Piserchia. Anche in questo caso Gaudiano avrebbe fatto irruzione nel market a volto coperto e, armato con una pistola, avrebbe costretto di dipendenti a consegnare l'incasso. Gaudiano fuggì in sella ad uno scooter condotto - secondo l'accusa - da Francesco Pio Piserchia. Per questi ultimi due colpi il bottino non è stato quantificato.

© RIPRODUZIONE RISERVATA