Rapina violenta in casa: aggrediscono la proprietaria e le figlie, poi scappano via con i gioielli

Rapina violenta in casa: aggrediscono la proprietaria e le figlie, poi scappano via con i gioielli
2 Minuti di Lettura
Mercoledì 29 Maggio 2024, 10:08 - Ultimo aggiornamento: 30 Maggio, 10:24

Una banda di rapinatori ha fatto irruzione la notte scorsa in una casa di campagna alle porte di Zapponeta (in provincia di Foggia), aggredendo l'anziana proprietaria e le figlie e impossessandosi di denaro e gioielli. In azione un gruppo di malviventi armati e con il volto coperto che avrebbe sorpreso nel sonno la famiglia composta da sole donne. Subito dopo la rapina i banditi sono fuggiti facendo perdere le loro tracce.

Le indagini

Il bottino ammonterebbe a 100mila euro.

Ed emergono i primi dettagli. Un commando armato, composto da sei-sette persone, ha sorpreso nel sonno e poi aggredito la proprietaria 80enne e una delle due figlie presenti. L'anziana sarebbe stata colpita anche con una bastone. I malviventi, che avevano il volto coperto, si sono fatti consegnare monili in oro e denaro contante prima di allontanarsi. Le vittime hanno chiamato il 112 e allertato anche un parente che abita nelle vicinanze. L'uomo, giunto sul posto, sarebbe stato minacciato con una pistola dai rapinatori in fuga che avrebbero esploso alcuni colpi in aria prima di dileguarsi a bordo di un'auto di grossa cilindrata. L'anziana, che ha riportato lesioni, è stata trasportata in ospedale da un'ambulanza del 118. Sono in corso posti di blocco e perquisizioni da parte dei carabinieri che indagano sull'accaduto. «È stato terribile», racconta una delle vittime della brutale rapina. «Siamo ancora sotto shock - aggiungono - e abbiamo temuto seriamente per la nostra vita».

© RIPRODUZIONE RISERVATA