Fratelli d'Italia chiede azzeramento giunta Landella: «Non sono ammissibili né zone d’ombra né margini di ambiguità»

Mercoledì 7 Aprile 2021

«Fratelli d'Italia ha ribadito al sindaco di Foggia Franco Landella (Lega) l'esigenza di pervenire in tempi rapidi ad un azzeramento della Giunta comunale». In un comunicato ufficiale, il partito di Giorgia Meloni chiede un segnale concreto tramite il proprio capogruppo in Comune a Foggia Gino Fusco, su indicazione del commissario provinciale Galeazzo Bignami (nella foto). Al comune del capoluogo dauno dallo scorso 9 marzo è al lavoro la commissione prefettizia che avrà il compito di accertare eventuali infiltrazioni mafiose nell'attività amministrativa.

 

La nota

 

«In assenza di un riscontro positivo da parte del sindaco, Fratelli d’Italia opererà la scelta più coerente con le esigenze di piena trasparenza e di effettiva verifica in seno all’Amministrazione, sotto ogni profilo, del completo rispetto del principio di legalità».

«Non è compito delle forze politiche condurre verifiche giudiziarie e ancor meno penali. Ma è dovere delle forze politiche assicurare il pieno rispetto delle leggi e delle norme in sede amministrativa. Per FdI non sono dunque ammissibili né zone d’ombra né margini di ambiguità in cui possano trovare spazio condotte estranee al codice etico del movimento».

«A questo criterio sono ispirati i primi provvedimenti assunti da Fratelli d’Italia a Foggia e al medesimo criterio si ispireranno le prossime decisioni. Come già chiarito a livello nazionale FdI non è in alcun modo interessata a ricoprire ruoli di governo fini a se stessi. Quello che ispira FdI è l’interesse della popolazione, attuando i programmi e le proposte per le quali Fratelli d’Italia ha ottenuto la fiducia degli elettori».

 

 

Ultimo aggiornamento: 21:22 © RIPRODUZIONE RISERVATA