Foggia, 20enne accusato di omicidio stradale per la morte della giovane avvocatessa

Foggia, 20enne accusato di omicidio stradale per la morte della giovane avvocatessa
3 Minuti di Lettura
Lunedì 31 Gennaio 2022, 10:24

E' stato accusato di omicidio stradale per la morte della giovane avvocatessa di FoggiaÈ stato individuato e denunciato a piede libero per omicidio stradale il 20enne foggiano che nella notte tra mercoledì e giovedì scorsi, alla guida di un'Audi A4, si è scontrato frontalmente con la Fiat Panda guidata da Camilla di Pumpo, di 25 anni, deceduta a seguito del violento impatto.

Foggia, scontro tra auto in centro: perde la vita una giovane avvocatessa di 25 anni. Faceva parte di Aiga

La morte della giovane avvocatessa

L'incidente è avvenuto in via Matteotti angolo via Urbano, nel centro di Foggia. A quanto si apprende il giovane, subito dopo l'incidente, è rimasto sul posto ed ha chiamato un parente di 60 anni. Quest'ultimo si è presentato in Questura dichiarando agli agenti della Squadra mobile di essere lui il conducente dell'Audi. Ma il giorno seguente, forse a seguito dei numerosi video circolati in rete che immortalavano la scena dell'incidente, l'uomo si è presentato nuovamente alla polizia chiarendo la sua posizione. Questo ha permesso agli investigatori di individuare e denunciare a piede libero il 20enne.

Camilla, cellulare rubato dopo l'incidente mortale. L'orrore a Foggia, sciacallo in azione: la scena ripresa dai passanti - VIDEO

Le indagini, coordinate dal pm Galli, proseguono per cercare di ricostruire l'esatta dinamica dell'incidente. Intanto su Facebook il fratello della vittima scrive riferendosi al 20enne: «Un ragazzino con la patente ritirata e con una macchina non autorizzata per la sua età che per fare il gradasso con gli amici ti ha tolto dalle nostre braccia».

© RIPRODUZIONE RISERVATA