Coinvolto in un'inchiesta per mafia, evade dai domiciliari: rintracciato, torna in carcere

Coinvolto in un'inchiesta per mafia, evade dai domiciliari: rintracciato, torna in carcere
2 Minuti di Lettura
Mercoledì 14 Settembre 2022, 08:51

Si trovava agli arresti domiciliari a Chieti, in Abruzzo, per reati di droga e anche per essere stato coinvolto in una importante operazione contro la mafia foggiana ma è evaso, allontanandosi dal centro abruzzese. Infine qualche giorno fa è stato rintracciato e nuovamente arrestato grazie a un blitz imponente dei carabinieri del Nucleo Investigativo del capoluogo dauno in un appartamento di Lucera.  Si tratta di un 42enne foggiano.

L'inchiesta Decima azione

Nel processo di primo grado svolto con rito ordinario (contrariamente ad altri imputati che hanno scelto l'abbreviato) è stato condannato dal tribunale di Foggia insieme ad altre persone. Gli investigatori dell'Arma, dopo aver individuato il nascondiglio, hanno fatto irruzione nell'abitazione in uso a terzi la cui posizione ora è al vaglio della magistratura. A seguito dell'arresto il pubblico ministero di turno della Procura di Foggia ha disposto nei suoi confronti la misura cautelare in carcere in arresa della convalida davanti al gip del tribunale.

© RIPRODUZIONE RISERVATA