Cerignola, Comune commissariato per mafia

Venerdì 11 Ottobre 2019
Forme di condizionamento dell’amministrazione locale da parte della criminalità organizzata di tipo mafioso, che compromettono il buon andamento dell’amministrazione e il funzionamento dei servizi con grave pregiudizi per l’ordine e la sicurezza pubblica. Sono le motivazioni che hanno portato il governo a chiedere lo scioglimento del Comune di Cerignola al presidente della Repubblica, Sergio Mattarella, al quale spetta la firma del decreto per la durata di 18 mesi.

Mafia: ispezioni a Manfredonia-Cerignola
Case popolari occupate: ora fuori abusivi
Infiltrazioni mafiose a Scorrano? Si insedia la commissione del prefetto: al setaccio tutti i documenti

La decisione è stata presa ieri sera dal Consiglio dei ministri, dopo la relazione prefettizia dello scorso 9 gennaio. Nel Foggiano si tratta del secondo Comune commissariato per mafia. Ultimo aggiornamento: 13:11 © RIPRODUZIONE RISERVATA