A caccia di un lago inesistente, si perdono nella foresta: paura per quattro ragazzi

Mercoledì 14 Agosto 2019
Si erano allontanati dal percorso previsto per l'escursione nella Foresta Umbra, vicino al Lago d'Otri. E si sono persi. Tratti in inganno dal toponimo “Lago d’Otri” che li ha indotti a cercare un lago che in realtà non esiste: è solo il nome di quell'area.

Alla ricerca del lago inesistente, i quattro giovani si sono allontanati perdendosi dentro la foresta, nel Parco nazionale del Gargano.

Non hanno potuto usare i cellulari, perché non c'era segnale e hanno vagato a lungo fino a trovare un punto dove il telefonino prendeva, potendo così chiamare i carabinieri. Una squadra dei Carabinieri Cacciatori di Puglia, è stata allertata la stazione Gargano del Soccorso Alpino e Speleologico, che ha attivato anche il sistema di localizzazione 'SMS Locator'.  Nella battuta di ricerca, una squadra dei Carabinieri Cacciatori è riuscita a raggiungere i ragazzi e a riportarli al Centro visite del Parco, dove avevano parcheggiato la loro auto.  © RIPRODUZIONE RISERVATA