A Wuhan torna il lockdown per la variante Delta: «Tamponi per tutti gli 11 milioni di abitanti»

Martedì 3 Agosto 2021
A Wuhan torna il lockdown per la variante Delta: «Tamponi per tutti gli 11 milioni di abitanti»

Wuhan rivede il lockdown, sia pure parziale e limitato a un'area, dopo il blocco totale vissuto tra fine gennaio e l'8 aprile 2020 per contrastare il Covid-19. Il capoluogo dell'Hubei, dove per primo fu rilevato il nuovo coronavirus a fine 2019, ha chiuso l'area di Zhuankou Street, nella zona di sviluppo economico, quando le autorità locali hanno confermato tre nuovi casi della variante Delta, ritenuta altamente contagiosa.

 

Leggi anche > Vaccinati, il contagio è più difficile: «Virus si ferma nel naso per pochi giorni»

 

La misura è stata annunciata da una nota della Commissione per la salute municipale, mentre il network statale Cctv ha parlato di alcune zone in lockdown cautelativo. Le autorità cinesi hanno poi deciso di sottoporre a screening tutti i residenti a Wuhan: si tratta di 11 milioni di abitanti, nella prima città al mondo messa in quarantena dal 23 gennaio 2020 per 76 giorni.

 

La rinascita del virus, che sta colpendo Paesi che da tempo credevano di aver superato il peggio, è sostenuta dal calo dei tassi di vaccinazione e da nuove mutazioni più pericolose. In Cina, dove si pensava che il virus fosse stato debellato data l'assenza di contagi locali da mesi, erano ripartite sia la vita dei cittadini sia l'economia ma ora sono dozzine le città nuovamente colpite e la Delta si sta diffondendo in tutto il Paese dopo aver infettato i dipendenti responsabili della pulizia degli aerei all'aeroporto di Nanchino.

Ultimo aggiornamento: 4 Agosto, 12:55 © RIPRODUZIONE RISERVATA