Kate Middleton e William hanno una fobia: ecco cosa hanno costruito in casa

William e Kate hanno una stanza e un tunnel segreto in casa: ecco il motivo bizzarro
William e Kate hanno una stanza e un tunnel segreto in casa: ecco il motivo bizzarro
di Niccolò Dainelli
3 Minuti di Lettura
Mercoledì 1 Giugno 2022, 16:44 - Ultimo aggiornamento: 2 Giugno, 07:59

I segreti della famiglia reale da sempre affascinano tutti. La loro posizione sociale e i tanti aneddoti che si celano dietro la loro immagine sempre perfetta incuriosisce da sempre il pubblico, ansioso di scoprire i loro «altarini». E, nel corso degli anni, sono tante le rivelazioni private e intime emerse sui reali inglesi, spesso anche relative alle loro misure di sicurezza. Proprio come in questo caso, con Global Citizen che ha rivelato l'esistenza di una panic room e un tunnel segreto all'interno della dimora di Kate Middleton e il principe William.

Leggi anche > Regina Elisabetta, tempesta di fulmini impedisce al suo aereo di atterrare a Londra. La sovrana impassibile

Secondo quanto rivelato, nell'appartamento reale del Duca e della Duchessa di Cambridge, a Kensington Palace, si troverebbe una stanza segreta dotata anche di un sistema di filtraggio dell'aria, in caso di guerra batteriologica, e ddi un tunnel di fuga con uscita top secret.


Il principe William e Kate non sono gli unici reali ad investire in questi sistemi di sicurezza, visto che è risaputo che anche la regina Elisabetta si è protetta in questo modo per molti anni. Secondo quanto riferito, la regina aveva installato camere antipanico resistenti ai proiettili e ignifughe nel Castello di Windsor e a Buckingham Palace più di 10 anni fa.

All'interno della panic room, si racconta che ci siano forniture mediche, trasmettitori radio, purificatori d'aria e cibo e bevande di lunga durata, per garantire che quelli all'interno possano sopravvivere a lungo se necessario. Secondo il biografo reale Brian Hoey nel suo libro «Not in Front of the Corgis», la stanza è stata installata per tenere al sicuro l'erede al trono in caso di attacco terroristico.

© RIPRODUZIONE RISERVATA