«Vietato toccare la cameriera senza igienizzare le mani», il bar finisce nella bufera per il cartello sessista

Giovedì 11 Giugno 2020
«Vietato toccare la cameriera senza igienizzare le mani», il bar finisce nella bufera per il cartello sessista
Un cartello sessista, che sembra appoggiare se non incitare le molestie sessuali, è stato affisso in un bar che ha anche pubblicato la foto nelle Stories del proprio account Instagram. Salvo rimuoverlo poco dopo, in seguito ad una bufera di proteste da parte di diversi utenti e clienti del bar.

Leggi anche > 



Nelle loro intenzioni, probabilmente doveva trattarsi di una battuta divertente nel contesto della pandemia di coronavirus. Peccato che il cartello, «Vietato toccare le tette alla cameriera senza igienizzare le mani, grazie», sembra in qualche modo scherzare, se non sostenere, le molestie. È accaduto a Gijòn, città delle Asturie, in Spagna: il bar Saurom, frequentato ogni giorno da tantissimi giovani, si è ritrovato, in pochi minuti, una vera e propria raffica di proteste da parte di associazioni femministe e non solo. Una condanna netta e corposa, che ha indotto il bar a rimuovere quel contenuto dalle Instagram Stories. Lo riporta anche La Voz de Asturias.

Il caso fa molto discutere, anche perché, a Gijòn, il bar Saurom è noto per essere un locale gay-friendly e che dovrebbe quindi avere una sensibilità particolare su alcune questioni di valenza sociale. «Abbiamo commesso un errore sessista e per questo vogliamo chiedere scusa, era una battuta fuori luogo. Siamo impegnati contro il sessismo, l'omofobia e la xenofobia, non accadrà più», hanno spiegato i gestori quando la polemica ormai era divampata furiosamente. © RIPRODUZIONE RISERVATA