Hai scelto di rifiutare i cookie

La pubblicità personalizzata è un modo per supportare il lavoro della nostra redazione, che si impegna a fornirti ogni giorno informazioni di qualità. Accettando i cookie, ci aiuterai a fornire una informazione aggiornata ed autorevole.

In ogni momento puoi modificare le tue scelte tramite il link "preferenze cookie" in fondo alla pagina.
ACCETTA COOKIE oppure ABBONATI a partire da 1€

Ucraina, il pugile Vasiliy Lomachenko si arruola e va a combattere: la foto in mimetica

Ucraina, il pugile Vasiliy Lomachenko si arruola e va a combattere: la foto in mimetica
Ucraina, il pugile Vasiliy Lomachenko si arruola e va a combattere: la foto in mimetica
2 Minuti di Lettura
Lunedì 28 Febbraio 2022, 09:54 - Ultimo aggiornamento: 11:10

Dopo i fratelli Klitschko, alle fila dei pugili ucraini che hanno deciso di difendere il Paese dall'invasione russa si aggiunge Vasiliy Lomachenko. L'ex campione del mondo ha pubblicato su Facebook una foto che lo ritrae vestito con la mimetica e con un fucile a tracolla. «Il battaglione di difesa territoriale Belgorod-Dnestrovsky è stato addestrato e armato. Il pugile Vasil Lomachenko è uno di questi», si legge nella didascalia del post.

Spagna, marinaio ucraino attacca e affonda lo yacht di un milionario russo: «È un venditore di armi»

Lomachenko, raggiunto dalla notizia dell'aggressione russa mentre si trovava in Grecia, è frettolosamente rientrato in patria attraverso la Romania. L'ex campione del mondo dei pesi leggeri 34enne si è unito a un battaglione di difesa vicino a Odessa. «Siamo così orgogliosi dei nostri pugili, dei nostri veri campioni di boxe e campioni di questa guerra. Siamo orgogliosi di essere ucraini», ha detto a Espn Mykola Kovalchuk, presidente della Wbc ucraina. 

A quattro giorni dall'inizio dell'offensiva militare, molti atleti ucraini sono tornati per prendere le armi, Lomachenko si aggiunge al tennista Sergei Stakhovsky, ai pugili Vitali e Wladimir Klitschko e al campione del mondo dei pesi massimi Olexandr Usyk. Vitali Klitschko, sindaco di Kiev, e suo fratello Wladimir, sono stati tra i primi ad imbracciare le armi. 

© RIPRODUZIONE RISERVATA