Uccide la madre e butta il corpo smembrato nel cassonetto: i vicini trovano i resti

Il figlio 25enne della vittima è stato arrestato con l'accusa di aver ucciso sua madre. Il sospettato è in prigione con una cauzione di 3 milioni di dollari

immagine di repertorio
immagine di repertorio
2 Minuti di Lettura
Lunedì 6 Giugno 2022, 21:22

Ha fatto a pezzi il corpo della madre e l’ha gettato nel cassonetto del complesso residenziale dove vivevano a Camarillo in California. Il killer di 25 anni è stato arrestato dopo 24 ore dal ritrovamento del cadavere e ora dovrà difendersi dall’accusa di omicidio. Il sospettato è detenuto nella prigione della contea di Ventura con una cauzione di 3 milioni di dollari. A scoprire i resti della 62enne Tomoko Hoetzlein tra i rifiuti, sono stati i residenti che hanno dato l’allarme. Le indagini sono partite subito con gli interrogatori dei vicini, ma è stato solo con il mandato di perquisizione dell’appartamento della vittima che è stato chiaro il collegamento tra il figlio e l’omicidio.

Leggi anche > Modella di 17 anni uccisa a coltellate dal fidanzato: «Si era ingelosito vedendola con due amici»

Il ragazzo è stato trovato in casa da solo, intorno a lui prove schiaccianti. Il figlio avrebbe ucciso sua madre e smembrato il cadavere che ha poi buttato nel cassonetto vicino all’appartamento che condividevano nella cittadina a nord di Los Angeles. La polizia ha rassicurato che l’orribile omicidio è comunque un caso isolato e che non c’è nessuna minaccia per la popolazione. Non è stato ancora rivelato alcun movente, né dettagli su come sia stata uccisa la 62enne. La contea di Ventura in California continua a distinguersi per i killer di genitori. Nel 2021 su 5 omicidi tre sono avvenuti per mano di figli maschi, riporta il Vc Star .

© RIPRODUZIONE RISERVATA