Uccide la compagna e la seppellisce in giardino, ma viene colpito da un infarto

Dall'autopsia è emerso che la donna è stata strangolata

Mercoledì 11 Maggio 2022
Strangola la compagna per poi seppellirla in giardino. Ma mentre è intendo a scavare la fossa viene colto da un malore che lo uccide

Uccisa dal compagno che, mentre la stava seppellendo nel suo giardino, è stato colpito da un attacco di cuore ed è morto. E' l'orrore consumato a Trenton in Carolina del Sud, dove Joseph McKinnon, 60 anni, ha strangolato la sua compagna Patricia Dent aveva 65 anni.  

Leggi anche > Attacco hacker russo ai siti dell'Italia: colpiti il Senato e il ministero della Difesa

 

Secondo l'ufficio dello sceriffo della contea di Edgefield sarebbe avvenuto probabilmete il 7 maggio in casa. Le forze dell'ordine sono intervenute dopo la segnalazione di un maschio che si trovava nel cortile di casa sua privo di sensi. Quando lo sceriffo è arrivato, ha trovato il corpo del 60enne: sono stati quindi allertati i soccorsi che, una volta sul posto, ne hanno constato il decesso.
Durante le indagini, gli agenti hanno trovato il corpo di una donna abbandonato in una fossa che era stata appena scavata. Dall'identificazione è emerso che si trattava della compagna del 60enne. Dagli approfondimenti è emerso che Dent sarebbe dovuta essere a lavoro quel giorno, ma non si era mai presentata allarmando così i parenti. I famigliari avevano provato a chiamarla e a mandarle dei messaggi, ma senza alcuna risposta. Dall'autopsia è emerso che la donna è stata strangolata e l'uomo , dopo averla «legata e avvolta in dei sacchi della spazzatura» molto probabilmente ha avuto un infarto mentre stava tentando di seppellirla.

 

 

© RIPRODUZIONE RISERVATA