Twitter censura anche l'ayatollah dell'Iran Khamenei: le parole choc contro i vaccini

Sabato 9 Gennaio 2021
Twitter censura anche l'ayatollah dell'Iran Khamenei: le parole choc contro i vaccini

Le parole dell'ayatollah Ali Khamenei, leader supremo iraniano, sui vaccini hanno spinto Twitter a mettere in atto la censura. Il social, che in questi giorni, ha bloccato l'account di Donald Trump, ha deciso di rimuovere il tweet in cui la guida religiosa si mostrava critica verso i vaccini contro il coronavirus, mettendone in dubbio l'efficacia e definendo quelli fabbricati negli Stati Uniti e nel Regno Unito "completamente inaffidabili". Lo riferisce il New York Post.

 

 

«Non è improbabile che vogliano contaminare altre nazioni. Data la nostra esperienza con le scorte di sangue contaminate dall'HIV in Francia, neanche i vaccini francesi sono affidabili», aveva scritto l'ayatollah Ali Khamenei nel messaggio all'inizio di questa settimana. Twitter ha dichiarato al NYPost che il tweet violava le rigide regole dell'azienda contro la "disinformazione sul coronavirus".

 

«Al proprietario dell'account sarà richiesto di eliminare il tweet in violazione prima di riottenere l'accesso al proprio account», ha affermato un portavoce di Twitter. La decisione arriva dopo una settimana di azioni di contrasto aggressive intraprese dalla società, inclusa la sospensione permanente del presidente uscente Usa Donald Trump dal social network.

© RIPRODUZIONE RISERVATA