Sesso e droga nel sottomarino nucleare, scandalo nella Marina britannica

Mercoledì 21 Ottobre 2020
Sesso e droga nel sottomarino nucleare, scandalo nella Marina britannica

Sesso, droga e alcol tra l'equipaggio di un importante sottomarino nucleare. Un nuovo scandalo colpisce la Royal Navy, la Marina militare della Gran Bretagna.

Leggi anche > Covid, Galles in lockdown da venerdì. Attesa per il discorso di Boris Johnson. Contagi record in Germania

Il caso riguarda l'Hms Vigilant, un sottomarino da 3 miliardi di sterline. Nel settembre scorso, infatti, un ufficiale responsabile dei missili nucleari era stato sospeso dopo essere stato scoperto ubriaco al lavoro. Il comandante Ben Louw, infatti, si era presentato alla base navale in stato di ebbrezza e con un sacchetto di pollo alla griglia, avanzato da un barbecue. In quel momento, il sottomarino era in fase di manutenzione negli Stati Uniti, a Kings Bay (Georgia).

Il comportamento dell'ufficiale è ora il centro di un'indagine interna, avviata, pare, dopo diverse segnalazioni dei colleghi. Non è la prima volta che l'equipaggio dell'Hms Vigilant finisce al centro di scandali: nel 2017 un capitano era stato sospeso per una "relazione inappropriata" con una subalterna in servizio nello stesso sottomarino e qualche mese dopo nove marinai furono licenziati dopo i test antidroga.

© RIPRODUZIONE RISERVATA