Ricoverato per Covid da un anno: «Non riesce a camminare». La moglie lancia una raccolta fondi

Venerdì 30 Aprile 2021
Ricoverato per Covid da un anno: «Non riesce a camminare». La moglie lancia una raccolta fondi

Ricoverato in ospedale da un anno, è il paziente ‘long Covid’ più duraturo di tutto il Regno Unito. Lui si chiama Jason Kelk, ha 49 anni ed è un insegnante di informatica, che finì in ospedale un anno fa, ad aprile 2020, per un’infezione al torace e di seguito risultò positivo al coronavirus. Ma a differenza della maggioranza dei pazienti, che restano in ospedale alcuni giorni o diverse settimane (a seconda della gravità), lui da quell’ospedale non si è mai potuto muovere.

 

Un anno dopo, è infatti ancora lì, al St.James Hospital di Leeds: sta meglio, ma non riesce a camminare autonomamente, e ha inoltre una gastroparesi che gli provoca attacchi di vomito continui. Ai media inglesi la moglie ha raccontato che nemmeno i medici sapevano se Jason sarebbe mai tornato a casa: ma ora è in ripresa. E chissà che presto non possa anche tornare finalmente a casa.

 

La moglie, Sue, ha lanciato una raccolta fondi su GoFundMe per via di alcune difficoltà finanziare dovute all’ultimo anno passato così: «Ringrazio tutti coloro che ci aiutano, è stata durissima», le sue parole. E Jason vede la luce in fondo al tunnel: negli ultimi giorni è riuscito a fare qualche passo sulle proprie gambe, aiutato dai medici e dal personale dell’ospedale. E Sue esulta: «Era felicissimo». L'obiettivo è quello di raccogliere 25mila sterline: finora ne sono state raccolte quasi 3.500.

 

Ultimo aggiornamento: 17:41 © RIPRODUZIONE RISERVATA