Principe Filippo morto, folla davanti al castello di Windsor: lo staff costretto a bloccare l'ingresso

Domenica 11 Aprile 2021
Principe Filippo morto, folla davanti al castello di Windsor: lo staff costretto a bloccare l'ingresso

Una valanga di affetto, lacrime e amore verso il principe Filippo. Il personale ha dovuto bloccare l'ingresso al Castello di Windsor dopo che una folla di sostenitori si è radunata di fronte per portare l'ultimo saluto al consorte della regina Elisabetta, scomparso venerdì scorso all'età di 99 anni. La regina Elisabetta ha confidato ai figli di sentire «un vuoto enorme». È quanto ha riferito il principe Andrea, terzogenito della coppia. Il duca di York ha rivelato i sentimenti della madre dopo aver partecipato alla messa domenicale alla cappella di Windsor assieme ad altri membri della famiglia reale.

 

 

 

«La Regina, come ciascuno sa, è una persona incredibilmente stoica», ha sottolineato Andrea dopo aver presenziato con altri esponenti della Royal Family alla liturgia domenicale celebrata in memoria del padre Filippo nella cappella di Tutti i Santi, nel castello di Windsor. E tuttavia, in queste ore, non nasconde il proprio lato umano «descrivendo l'enorme vuoto che sente nella sua vita» per la scomparsa del consorte, dopo 73 anni di matrimonio e di unione rivelatasi inossidabile oltre tutte le crisi, ha proseguito il duca di York rivolgendosi ai giornalisti.

 

«Ma noi, la sua famiglia, coloro che le sono vicini, siamo qui raccolti attorno a lei per assicurare che possa sentire il nostro sostegno», ha aggiunto. Andrea non ha mancato del resto di fare un riferimento al conforto della fede religiosa della madre, che nelle sue parole ha tratteggiato la morte del marito, e il fatto di essergli potuta essere vicina nel momento supremo, come «un miracolo da contemplare» nel segno della speranza cristiana. La contessa di Wessex, Sofia, nuora prediletta della sovrana e moglie del quartogenito Edoardo, ha da parte sua sottolineato come Elisabetta in queste ore riesca a «pensare agli altri prima che a se stessa».

 

E come trovi conforto nei tanti messaggi affettuosi e nei riconoscimenti nei confronti del duca di Edimburgo, «che significano tanto per lei». In precedenza un primo elogio funebre pubblico televisivo di fronte alla nazione era stato affidato dalla casa reale all'erede al trono Carlo, sempre più co-reggente al fianco della regina, che si era rivolto direttamente a Filippo con le parole «caro papà» rendendogli omaggio per «lo straordinario, devoto servizio reso per 70 anni alla Regina, alla famiglia e al Paese, come anche all'intero Commonwealth». Non senza esprimere, accanto al grazie per i tanti messaggi di solidarietà e di apprezzamento ricevuti, anche il dolore personale per la perdita di un uomo e di un padre che «mancherà enormemente a me e alla mia famiglia».

Ultimo aggiornamento: 12 Aprile, 19:04 © RIPRODUZIONE RISERVATA