Londra, poliziotti inviano le foto di un delitto di due ragazze agli amici e vengono arrestati: «Vergognoso»

Venerdì 26 Giugno 2020 di Alessia Strinati
Mostrano agli amici le foto di due vittime di un omicidio e vengono arrestati. Due poliziotti inglesi sono intervenuti sul luogo del delitto di due sorelle, Nicole Smallman, 27 anni, e Bibaa Henry, 46 anni. Un omicidio efferato con una terribile scena del crimine, che non ha impedito loro di prendere gli smartphone e fare delle foto.

Leggi anche > Mamma uccide di botte il figlio e mura il cadavere in cantina. Poi denuncia la scomparsa: scoperta dopo tre mesi



I corpi delle ragazze, trovate nel parco nazionale di Fryentm, nella zona nord-ovest di Londra, il 7 giugno scorso, erano ridotti in brandelli, e gli agenti hanno deciso di mostrare le cruente immagini a degli amici, nonostante si trattasse di immagini riservate esclusivamente ai fini dell'indagine, per questo sono ora indagati. Le sorelle erano andate a una festa insieme, ma non sono mai rientrate a casa, durante il tragitto sono state aggredite da uno sconosciuto che le ha accoltellate ed è poi fuggito. L'uomo è ancora a piede libero e la famiglia, così come tutta la città è sotto choc.

Dopo qualche giorno si è scoperto che circolavano le foto dei due cadaveri martoriati e si è facilmente risaliti ai due agenti. I poliziotti hanno divulgato le foto per diletto a degli amici, fino a circolare per tutta la città. La notizia ha scioccato la famiglia che ha sporto denuncia e ora i due responsabili sono sotto indagine.  Ultimo aggiornamento: 21:21 © RIPRODUZIONE RISERVATA