Hai scelto di rifiutare i cookie

La pubblicità personalizzata è un modo per supportare il lavoro della nostra redazione, che si impegna a fornirti ogni giorno informazioni di qualità. Accettando i cookie, ci aiuterai a fornire una informazione aggiornata ed autorevole.

In ogni momento puoi modificare le tue scelte tramite il link "preferenze cookie" in fondo alla pagina.
ACCETTA COOKIE oppure ABBONATI a partire da 1€

Pechino, positivo al Covid viola isolamento: i 5mila vicini di casa finiscono in quarantena

L'uomo ha violato la quarantena preventiva e poche ore dopo è risultato positivo al Covid insieme alla moglie

Pechino, positivo al Covid viola isolamento: messi in quarantena i 5mila vicini di casa
Pechino, positivo al Covid viola isolamento: messi in quarantena i 5mila vicini di casa
3 Minuti di Lettura
Lunedì 30 Maggio 2022, 18:34 - Ultimo aggiornamento: 19:09

Più di 5mila persone sono finite in quarantena a causa di un loro vicino che ha violato l'isolamento. L'episodio tragicomico è avvenuto in Cina, a Pechino, dove un 40enne è evaso dall'isolamento dopo essere risultato positivo al Covid

Leggi anche > Florida, bambino di 10 anni arrestato dalla polizia per avere minacciato una sparatoria

Secondo quanto riferito dal Guardian, adesso l'uomo è stato sottoposto a indagine penale. E, probabilmente, sarà costretto a trasferirsi quanto prima, visto che è riuscito a inimicarsi tutti i 5mila vicini che ha. 

La vicenda avviene mentre è iniziato l'allentamento delle misure anticontagio a Pechino e Shanghai, dove ormai da mesi è in atto la politica «Zero Covid» imposta dal governo cinese. Secondo quanto reso noto dalle autorità locali, il 40enne aveva ricevuto l'ordine di isolarsi a casa dopo che il 23 maggio era entrato in un centro commerciale poi definito area a rischio. Ma l'uomo è invece «uscito varie volte, muovendosi nella comunità e rischiando di diffondere l'epidemia». Cinque giorni dopo, lui e la moglie sono risultati positivi al Coronavirus. A questo punto le autorità hanno inviato in un centro di quarantena tutte le 258 persone che vivono nel loro palazzo e imposto l'isolamento a casa per altre 5mila residenti del vicinato.

In Cina le rigide misure anticovid hanno provocato tensioni verso le autorità e frustrazioni nella popolazione, oltre a problemi economici. Ma questa volta le ire dei cittadini si sono rivolte nei confronti del 40enne che non lo hanno risparmiato sui social. Una colpa che il web cinese divide tra l'uomo incosciente e chi non ha sorvegliato colui che rischia di aver infettato più di 5mila persone.

© RIPRODUZIONE RISERVATA