Pakistan, lapidata a 25 anni dal marito e dai suoi parenti. Il padre: «Problemi tra le due famiglie»

Sabato 4 Luglio 2020
Una donna di 25 anni è stata lapidata a morte da suo marito e dai suoi parenti nelle aree rurali della provincia meridionale di Sindh in Pakistan. L'omicidio è avvenuto nel distretto di Jamshoro, nel Sindh, il 28 giugno ma si è saputo solo oggi dopo che attivisti per i diritti umani ne hanno dato notizia sui social e hanno diffuso foto della giovane. Secondo Ie prime indiscrezioni, l'uccisione di Wazirah Chahchar sarebbe stata un delitto d'onore. Successivamente il padre, Gul Muhammad, ha affermato che sua figlia è stata torturata e uccisa dal marito Ali Bakhsh e dai suoi parenti a causa di un problema tra le due famiglie. L'autopsia di Wazirah è stata eseguita in un ospedale locale ma i risultati non sono stati resi noti.La polizia non ha ancora arrestato nessuno dei presunti assassini © RIPRODUZIONE RISERVATA