Nove membri della stessa famiglia morti dopo un'intossicazione alimentare: «I noodles che hanno mangiato erano avariati»

Mercoledì 21 Ottobre 2020
Nove membri della stessa famiglia morti dopo un'intossicazione alimentare: «I noodles che hanno mangiato erano avariati»

Nove membri di una stessa famiglia sono morti alcuni giorni dopo aver accusato una grave intossicazione alimentare. Per l'accaduto è stata aperta un'indagine e sembra che la causa della tragedia sia legata ad alcuni noodles, fatti in casa con farina di grano fermentato e custoditi in un congelatore per oltre un anno.

Leggi anche > Berlino, sfregiate 70 opere d'arte nei musei. Sotto accusa un complottista 39enne. «Luoghi di satanisti»

Come riporta l'Independent, è accaduto a Jixi, città della Cina nord-orientale. Una famiglia di 12 persone si era riunita per fare colazione e nove di loro avevano deciso di mangiare quel piatto a base di noodles, tipico della cucina cinese noto come suantangzi. Gli unici a sopravvivere sono stati tre bambini, che non avevano voluto mangiare i noodles per via del sapore. Otto dei nove deceduti sono morti dopo meno di una settimana, mentre una donna di 47 anni è morta due giorni fa, dopo due settimane dal ricovero.

Le prime indagini hanno permesso di riscontrare alcune sostanze tossiche all'interno dei noodle e le autorità locali e nazionali hanno chiesto ai cittadini di evitare di consumare cibi preparati con farine fermentate. Una commissione che si è occupata del caso ha lanciato l'allarme: «Questi cibi non sono sicuri, possono contenere acidi e sostanze in grado di causare seri danni a vari organi, dal fegato ai reni, passando per il cuore ed il cervello». L'intossicazione in questione sarebbe legata all'acido di Bongkrek, una tossina causata da un batterio che non ha una cura e che può colpire le persone in poche ore, uccidendole anche in meno di un giorno.

 

 

 

 

© RIPRODUZIONE RISERVATA