Austria, mummifica il cadavere della mamma morta per continuare a incassare la pensione

Venerdì 10 Settembre 2021

Muore la mamma a 89 anni e il figlio vuole continuare a incassare la sua pensione. Così prima ne congela il cadavere e poi lo mummifica. Accade a Innsbruck in Austria, dove la polizia locale è riuscita a scoprire la frode del sessantaseienne. 

 

La morte della donna era avvenuta a giugno 2020. La giustificazione che l’uomo dava al fratello quando gli chiedeva della mamma era che a causa del Covid non avrebbe potuto vederla perché malata e ricoverata. E’ stato il portalettere a insospettirsi: voleva consegnare l’assegno sociale direttamente alla donna ma il figlio era sempre stato particolarmente deciso quando chiedeva un incontro. Lo scrive Giampiero Valenza su ilmessaggero.it

 

Così il postino ha chiamato la polizia che ha avviato l'indagine. Per evitare qualsiasi odore il 66enne conservava il cadavere grazie a bende e impacchi di ghiaccio. Poi ha coperto il corpo con la sabbietta della lettiera dei gatti. Alla fine, con il passare del tempo, la salma è stata mummificata. L’uomo, davanti agli agenti, ha confessato: dovrà rispondere dei reati di frode e occultamento di cadavere. E secondo le indagini questo gli avrebbe permesso di incassare 50 mila euro dei soldi pubblici.

Ultimo aggiornamento: 17:34 © RIPRODUZIONE RISERVATA