Crociera interrotta dai migranti in mare, il capitano ferma la nave e li salva

Giovedì 26 Settembre 2019 di Simone Pierini
Nave da crociera avvista un gommone in mare e salva venti migranti

I passeggeri a bordo della nave da crociera Azura di P&O stavano navigando da Cadice a Barcellona quando hanno sentito fischiare e urlare dal mare. Era un gruppo di venti migranti a bordo di un gommone sovraffollato e in avaria. Il capitano della nave non ci ha pensato due volte e ha deciso di inviare una scialuppa di salvataggio per recuperare i migranti e farli salire a bordo. 

Un'operazione durata tre ore nelle quali i migranti sono stati controllati dalle guardie di sicurezza prima di ricevere coperte e soccorso dal personale di bordo. Il gruppo è stato poi lasciato ad Almeria, nel porto più vicino, e consegnato alla polizia locale. Il capitano dell'Azura si è quindi scusato con ii suoi tremila passeggeri per il ritardo di dieci ore accumulato dalla nave in vista dell'arrivo a Barcellona.

La passeggera Dorothy Hallet, 73 anni, ha parlato con il MailOnline di «una grande operazione umanitaria da parte della P&O» sostenendo come il capitano e il personale si siano meritati «un grande applauso». Un altro passeggero, che ha voluto essere nominato ha descrisse la sua reazione come «combattuta, in molti sono apparsi arrabbiati per il ritardo ma allo stesso tempo consapevoli di dover salvare questi migranti».

Un portavoce di P&O Cruises ha confermato l'accaduto attraverso una nota: «L'Azura ha risposto oggi a una richiesta di soccorso durante il viaggio da Cadice a Barcellona. I passeggeri sono stati sottoposti a controlli medici a bordo di Azura e quindi trasferiti alle autorità spagnole»

Ultimo aggiornamento: 15:48 © RIPRODUZIONE RISERVATA