Matrimonio «sologamo», in India il primo nella storia: Kshama si sposa con se stessa

La giovane ha 24 anni e, dopo essere finita nella bufera delle polemiche, spiega: "Il matrimonio personale è un impegno ad essere presente per se stessi e un amore incondizionato per se stessi"

India nella storia, ecco il primo matrimonio «sologamo»: Kshama si sposa con se stessa
India nella storia, ecco il primo matrimonio «sologamo»: Kshama si sposa con se stessa
2 Minuti di Lettura
Sabato 11 Giugno 2022, 19:13 - Ultimo aggiornamento: 13 Giugno, 15:36

L'India entra nella storia. Per la prima volta nella storia una donna si è sposata con se stessaKshama Bindu, di Vadodara, è una ragazza di 24 anni che ha deciso di sposarsi da sola. Si tratta del primo matimonio di «sologamia» nel Paese e la notizia ha creato molto scalpore a livello nazionale. La cerimonia che doveva tenersi oggi, 11 giugno 2022, è stata anticipata a mercoledì 8 giugno perché fremeva dalla voglia di sposare la sua amata: se stessa.

Kshama Bindu ha detto ai giornalisti di aver prenotato un prete per celebrare il matrimonio con i tradizionali rituali induisti, ma si è tirato indietro dopo che la sua storia è diventata virale. Così la giovane ha condiviso il filmato della sua cerimonia per far sapere a tutti che, nonostante le polemiche, lei ha intrapreso il suo desiderio. 

L'India per la prima volta ha vissuto un matrimonio «sologamo» con tutti i rituali nuziali di «mehendi» e «haldi», di solito riservati a una coppia. Si è sposata pochi giorni prima della data prevista per evitare qualsiasi controversia dopo che in molti si sono opposti al suo matrimonio e ha detto che non le sarebbe stato permesso di sposarsi in un tempio.

Dopo il matrimonio, ha ringraziato tutti in un videomessaggio e ha detto di essere grata per il supporto e l'incoraggiamento. «Vorrei ringraziare tutti coloro che mi hanno inviato messaggi e si sono congratulati con me e mi hanno dato il potere di combattere per ciò in cui credevo», ha dichiarato su Facebook.


CHI È KSHAMA BINDU?


Kshama Bindu, residente a Vadodara, si identifica come una persona bisessuale. Kshama si è laureata in Sociologia e attualmente lavora come Senior Recruitment Officer in un'azienda privata. Entrambi i suoi genitori sono ingegneri. «Il matrimonio personale è un impegno ad essere presente per se stessi e un amore incondizionato per se stessi. È anche un atto di accettazione di sé. Le persone sposano qualcuno che amano. Amo me stesso e quindi questo matrimonio», ha spiegato Kshama.

© RIPRODUZIONE RISERVATA