Isabella, 6 anni, scomparsa a settembre. Arrestati i genitori per omicidio. «Uccisa un mese prima della denuncia»

Secondo gli investigatori la prima deposizione della coppia è falsa: non è vero che hanno visto la figlia per l'ultima volta la sera del 12 settembre

Giovedì 11 Novembre 2021
isabella, scomparsa da settembre

Una coppia delle Hawaii è stata arrestata per l'omicidio della figlia adottiva Isabella, una bambina di 6 anni. Secondo gli investigatori i due, Isaac e Lehua Kalua, avrebbero ucciso la piccola a metà agosto per poi denunciare la scomparsa il 13 settembre. La ricerca della bambina condotta dalla Polizia di Honolulu e FBI con l'aiuto di centinaia di volontari della comunità è stata così interrotta dal blitz della Polizia che ha arrestato la coppia per omicidio di secondo grado: la madre era nella casa di famiglia di Puha Street a Waimanalo e mentre il padre era al lavoro nel cantiere navale di Pearl Harbor. Secondo gli investigatori la prima deposizione della coppia è falsa: hanno mentito testimoniando di aver visto la piccola l'ultima volta la sera del 12 settembre quando l'hanno messa a letto nella loro casa.

 

 

Leggi anche > Maxim Zanella, il polacco: «L'ho ucciso durante un rito satanico». Ma non spiega il perché

 

I resti della bambina che avrebbe compiuto 7 anni la scorsa settimana non sono stati trovati ma evidentemente gli investigatori hanno trovato prove sufficienti per arrestare la coppia. Durante due mesi di indagini - riporta KiTv affiliata alla Abc - gli inquirenti hanno raccolto ore di filmati delle telecamere di sorveglianza di vicini e attività commerciali, interviste a testimoni e materiale correlato al caso. Non trapelano dettagli che potrebbero danneggiare l'indagine, ma si continuano a cercare testimoni che si facciano avanti: chiunque abbia avuto contatti con Isabella o la famiglia Kalua tra agosto e settembre.

Ultimo aggiornamento: 23:28 © RIPRODUZIONE RISERVATA