«Gli esami estivi saranno su base volontaria», l'annuncio del segretario all'istruzione inglese scatena le polemiche

Giovedì 25 Febbraio 2021

Gli esami di fine anno saranno volontari. Questo è quello che verrà annunciato tra qualche giorno dal Dipartimento per l'istruzione (DfE), al fine di evitare un'altra estate di caos nelle scuole del Regno Unito. Le commissioni d'esame prepareranno una serie di prove per ogni materia, ma gli insegnanti potranno scegliere se usarle o meno.

 

Se gli insegnanti decidessero di utilizzare i documenti, gli studenti non dovranno sostenerli in un esame. Gli insegnanti potranno anche decidere se far svolgere i test a casa o a scuola. Secondo quanto riporta il Telegraph, Jon Coles, un ex direttore generale del (DfE), che faceva parte della commissione Ofqual per consigli sugli esami, si è dimesso e ora critica pubblicamente il governo. Il professore ha affermato che i piani, che vedranno gli alunni testati in condizioni diverse in tutto il paese, «Rischiano di dare un risultato molto peggiore rispetto a quello dello scorso anno».

 

Gavin Williamson, il segretario all'istruzione, che in precedenza aveva annunciato che gli esami sarebbero stati annullati per il secondo anno consecutivo a causa della crisi Covid, spiegherà ai Comuni le disposizioni per il sistema di valutazione di quest'anno.  Williamson ha affermato che il piano di valutazione di quest'anno è il «sistema più equo possibile» per gli alunni e che il governo «riporrà la nostra fiducia negli insegnanti piuttosto che negli algoritmi». Il Segretario dell'Istruzione annuncerà inoltre che i voti dovrebbero basarsi solo sulle parti del programma che sono state insegnate e che gli appelli saranno gratuiti e aperti a tutti.

 

Secondo i piani per questa estate, gli insegnanti saranno tenuti a produrre prove per giustificare i loro voti previsti, il che diventerà particolarmente importante se gli studenti volessero fare appello. Le commissioni d'esame effettueranno controlli a campione e chiederanno di vedere prove dalle scuole se i loro voti previsti sono particolarmente alti rispetto agli anni precedenti. Ofqual si aspetta una pioggia di ricorsi, per ogni grado di scuola e questo porebbe comportare ritardi per le scadenze di ammissione all'università.

© RIPRODUZIONE RISERVATA