Gatti chiusi in casa per salvare l'allodola: l'ordinanza manda nel panico i proprietari dei mici

Un'ordinanza «sproporzionata» per un'associazione animalista di Walldorf che ha rassicurato i proprietari dei gatti dicendosi pronta a ricorrere alle vie legali

Mercoledì 18 Maggio 2022
gatto immagine di repertorio

Gatti chiusi in casa per tutta l’estate per tutelare un uccello raro durante la stagione riproduttiva. E’ quanto hanno stabilito le autorità di Walldorf, città della Germania sudoccidentale con l’obiettivo di salvare l’allodola crestata. L’uccello infatti fa il nido a terra ed è perciò a rischio attacco felino. Dato che la popolazione di volatili è notevolmente diminuita negli ultimi decenni nell’Europa occidentale, riporta l'Independent, l’amministrazione di Walldorf è decisa a fare qualunque cosa per difendere la sopravvivenza della specie proteggendo «ogni singolo uccellino».

 

Leggi anche > Michelangelo, il disegno del giovane nudo venduto all'asta per una cifra record: oltre 23 milioni di euro

 

A dare una speranza ai proprietari di gatti, già nel panico per trovare soluzioni su come arginare l’istinto di indipendenza tipico dei mici, arriva la rassicurazione di una associazione animalista locale pronta ad impugnare l’ordinanza considerata «sproporzionata» come riporta il quotidiano regionale Rhein-Neckar-Zeitung. In caso contrario, fino a fine agosto tutti i gatti della zona sud della cittadina con circa 15mila abitanti a sud-ovest di Heidelberg, dovranno rimanere tra le mura domestiche. Il decreto verrà inoltre ripetuto per i prossimi tre anni sempre durante la stagione riproduttiva dell’allodola crestata.

© RIPRODUZIONE RISERVATA