Fulminata dalla lavatrice mentre prende il bucato: Viviane morta a 20 anni

Il marito ha trovato la 20enne esanime vicino alla lavatrice e l’ha portata di corsa in ospedale dove i sanitari non hanno potuto che dichiarare il decesso

immagine di repertorio
immagine di repertorio
2 Minuti di Lettura
Venerdì 17 Giugno 2022, 20:55 - Ultimo aggiornamento: 19 Giugno, 13:25

Fulminata per aver messo una mano nella lavatrice. E’ morta così una giovanissima brasiliana, Viviane Rodrigues, che voleva prendere il bucato pensando che il ciclo di lavaggio fosse terminato. La ragazza di 20 anni è stata trovata morta a casa sua a Juazeiro, nel nord-est del Brasile. A trovarla distesa sul pavimento il marito che ha l’ha portata di corsa in ospedale. All’arrivo però la tragica notizia: la 20enne mamma di un bimbo di nove mesi era morta.

Gli investigatori hanno confermato, dopo l’autopsia, che a uccidere la donna è stata una scossa elettrica. Il corpo è stato sepolto il 16 giugno a Gameleira comune di origine della famiglia.

Leggi anche > Resta incastrato tra lavatrice e asciugatrice: morto un bimbo di 8 anni. «Non riusciva a respirare»

Tragedia sfortunatamente non isolata. Un bambino è morto l'anno scorso a Christchurch, in Nuova Zelanda dopo essere stato trovato incosciente nell'apparecchio acceso dalla mamma che non si è accorta della presenza del figlio al momento dell'avvio.

La scoperta choc alla fine del bucato, quando la madre ha aperto lo sportello frontale per stendere i panni. Il piccolo è stato trasportato d’urgenza in ospedale ma purtroppo i medici non hanno potuto che constatare il decesso. Secondo la Consumer Product Safety Commission, riporta il Mirror, dal 2014 si sono verificati almeno tre decessi correlati a bambini con meno di cinque anni e 3.000 visite al pronto soccorso relative a incidenti con le lavatrici.

© RIPRODUZIONE RISERVATA