Francia, poliziotti attaccati con un coltello: «È terrorismo islamico». L'aggressore ha un permesso di soggiorno italiano

L'aggressore, ferito da uno degli agenti con un colpo di pistola e neutralizzato, avrebbe inneggiato a Maometto. Era in Europa con un permesso di soggiorno italiano

Francia, poliziotti attaccati con un coltello: «È terrorismo islamico». L'aggressore ha un permesso di soggiorno italiano
Francia, poliziotti attaccati con un coltello: «È terrorismo islamico». L'aggressore ha un permesso di soggiorno italiano
3 Minuti di Lettura
Lunedì 8 Novembre 2021, 10:31 - Ultimo aggiornamento: 12:14

Tre poliziotti sono stati aggrediti questa mattina a Cannes, in Francia, da un algerino armato di coltello. Nessuno degli agenti è rimasto ferito e l'aggressore è stato neutralizzato da uno di loro, che lo ha ferito con un colpo di pistola. La polizia ha pochi dubbi: «È terrorismo islamico». Durante l'aggressione, infatti, l'uomo avrebbe inneggiato a Maometto. La polizia francese fa sapere che l'uomo, nato nel 1984, aveva un permesso di soggiorno italiano.

Leggi anche > Scomparso Soahil a Kabul, il neonato affidato dai genitori ai militari Usa durante la fuga dall'aeroporto

L'aggressione è avvenuta davanti a una stazione di polizia. L'uomo, nel corso dell'attacco, ha detto di agire in nome di Maometto. Un poliziotto raggiunto da una coltellata si è salvato grazie al giubbotto antiproiettile, mentre un collega ha sparato e ferito l'aggressore. Il ministro francese dell'Interno, Gerald Darmanin, ha annunciato su Twitter che si recherà sul posto.

Lo stesso ministro ha confermato la pista dell'attentato terroristico di stampo islamista. Secondo fonti della polizia l'attacco è avvenuto Intorno alle 6.30 davanti al commissariato di Cannes. L'aggressore ha aperto lo sportello dell'auto in cui si trovava l'agente ed ha sferrato una coltellata «al livello del torace» dell'uomo. Poi ha cercato di attaccare un'altra persona che si trovava a bordo dell'auto, ma è stato colpito e gravemente ferito da un altro poliziotto.

L'individuo, secondo BFM TV, ha preso di mira un'auto della polizia con tre agenti a bordo. Ha iniziato il suo attacco sferrando una coltellata al poliziotto che era al volante e gridando frasi inneggianti al «Profeta». Poi ha girato attorno al veicolo tentando di pugnalare un secondo poliziotto che era a bordo. È stato il terzo, a quel punto, ad impugnare la sua arma di servizio e a fare fuoco, ferendo gravemente l'aggressore.

L'aggressore, fanno sapere fonti della polizia francese, era in Europa grazie ad un permesso di soggiorno rilasciato dall'Italia. Sempre secondo informazioni raccolte dall'emittente, l'uomo si chiama Lakdar B. nato nel 1984 in Algeria. Era finora ignoto ai servizi di polizia.

© RIPRODUZIONE RISERVATA