Francia, Decathlon blocca la vendita di canoe a Calais: «Per fermare i migranti, rischiano la vita»

Le imbarcazioni non sono più disponibili in due punti vendita del nord del Paese perché diversi profughi le hanno utilizzate per attraversare la Manica

Francia, Decathlon blocca la vendita di canoe: «Per fermare i migranti, rischiano la vita»
Francia, Decathlon blocca la vendita di canoe: «Per fermare i migranti, rischiano la vita»
2 Minuti di Lettura
Mercoledì 17 Novembre 2021, 17:52

In Francia Decathlon blocca la vendita di canoe in due negozi. Il motivo? Impedire ai migranti di attraversare la Manica a bordo delle piccole imbarcazioni rischiando la vita. La decisione riguarda i centri di Calais e Grande-Synthe, vicino a Dunkerque, sull'Atlantico, ed è stata presa, dice il marchio, per impedire ai migranti di attraversare la Manica a bordo delle piccole imbarcazioni rischiando la vita. Le canoe restano comunque disponibili online e in altri negozi del brand. 

Leggi anche > Jannie Du Plessis, morto il figlio di un anno del campione di rugby: è annegato in piscina

La notizia, riporta il Guardian, è stata diffusa dai vertici del noto marchio francese, che spiegano: «L'acquisto di canoe non sarà più possibile dato il contesto attuale». Questi articoli infatti, precisano, spesso non venivano utilizzati per il loro scopo sportivo originale, ma «potrebbero essere usati per attraversare la Manica» e in questi casi «la vita delle persone sarebbe in pericolo». Proprio tra Calais e Grainde-Synthe, tra l'altro, martedì è stato smantellato un grande campo migranti. 

Soltanto martedì centinaia di profughi hanno attraversato il mare che divide la Francia da Regno Unito, inclusi 60 migranti arrivati nel pomeriggio sulla spiaggia di Dungeness, a una trentina di chilometri a sud-ovest di Folkestone.

© RIPRODUZIONE RISERVATA