Film porno trasmesso per due ore nel negozio di sport, l'azienda: «Colpa di un attacco hacker»

Lunedì 30 Settembre 2019
Film porno trasmesso per due ore nel negozio di sport, l'azienda: «Colpa di un attacco hacker»

Un episodio che ha stupito e indignato molti passanti, ma la colpa non è dell'azienda né dei dipendenti. Sta facendo molto discutere la trasmissione di un film porno, per circa due ore, su uno schermo posto all'esterno di un negozio di una nota catena di articoli sportivi.

Leggi anche > Allarme Zao: dalla Cina la nuova app che sostituisce i volti nei video. Pericolo Revenge Porn

È accaduto nella notte tra venerdì e sabato scorsi in un negozio Asics situato nel centro di Auckland, in Nuova Zelanda. Alcuni passanti, piuttosto stupiti, avevano filmato l'episodio e caricato alcuni video sul web: oltre al video, era attivo anche l'audio e così molte persone che camminavano in strada hanno finito col notare la stranezza. Come riporta NZ Herald, il video è andato in onda sullo schermo del negozio per tutta la notte fino alla mattina, quando i primi dipendenti erano giunti per aprire lo store e iniziare il loro turno.

Solo a quel punto, i dipendenti del negozio Asics hanno immediatamente interrotto quella trasmissione, indesiderata e imprevista. La pista di un attacco informatico da parte di alcuni hacker appare quasi scontata ed è stata confermata anche direttamente dall'azienda giapponese. «Una persona anonima ha avuto accesso agli schermi del nostro negozio di Auckland centro e dei contenuti sgradevoli sono stati trasmessi. Ci scusiamo con chiunque l'abbia visto, stiamo lavorando con i nostri fornitori di software ed esperti di sicurezza online per assicurarci che non accada più», ha spiegato la divisione neozelandese di Asics in un post su Facebook.

Ultimo aggiornamento: 22:29 © RIPRODUZIONE RISERVATA