Figlio uccide il padre durante una videochiamata su Zoom, i partecipanti avvertono la polizia

Lunedì 25 Maggio 2020 di Alessia Strinati
Uccide il padre durante la diretta su Zoom. Thomas Scully-Powers, 32enne di Long Island ha accoltellato a morte il padre, Dwight Powers, 72 anni, proprio mentre l'uomo stava prendendo parte a una videochiamata su Zoom insieme ad altre 20 persone. L'uomo si trovava nella sua casa  di Amityville, a New York, quando è stato aggredito dal 32enne. 

Leggi anche > Gemelline di tre anni morte nella casa incendiata davanti alla madre: «Sono state trovate mano nella mano»



Le persone in diretta hanno raccontato di non aver più visto Dwight in video, mentre altri hanno spiegato di essersi accorti che qualcosa non andava e sono riusciti anche a riconoscere il figlio della vittima. Tutti i partecipanti hanno raccontato di aver sentito un respiro affannoso e alcuni di loro hanno chiamato il 911 capendo che stava succedendo qualcosa, come riporta la stampa locale.

Le autorità si sono recate nell'appartamento del 72enne, che condivideva con il figlio, e lo hanno trovato in terra. A nulla sono serviti i soccorsi, per l'uomo non c'è stato nulla da fare. Insieme a lui in casa c'era ancora il giovane, che si è ferito nel tentativo di fuga da una finestra. Portato in ospedale e medicato è stato poi arrestato con l'accusa di omicidio.  © RIPRODUZIONE RISERVATA