Donald Trump, il New York Times: «Ha un conto corrente in Cina e lì ha pagato tasse»

Mercoledì 21 Ottobre 2020
Donald Trump, il New York Times: «Ha un conto ​corrente in Cina e lì ha pagato tasse»

Donald Trump ha conti correnti in tre paesi stranieri: oltre al Regno Unito e all'Irlanda, c'è anche la Cina. Lo rivela il New York Times, sottolineando che il conto cinese è controllato dalla Trump International Hotels Management Llc, che fra il 2013 e il 2015 ha pagato 188.561 dollari in Cina. Una notizia che in poche ore ha fatto il giro del mondo. La rivelazione arriva mentre il presidente Usa cerca di dipingere Joe Biden come "debole" nei confronti di Pechino.

Leggi anche > Gli Stati Uniti fanno causa contro Google: «Monopolio illegale, soffoca la concorrenza»

Manca poco alle elezioni presidenziali e contro l'attuale presidente la stampa ha diffuso una nuova inchiesta. Dopo la presunta evasione fiscale, ad attirare l'attenzione mediatica e il conto in Cina, nel Paese 'nemico' di Trump. Proprio a Pechino il presidente avrebbe pagato le tasse. 

Per uno come The Donald, che ha ripetuto spesso che se dovesse vincere il suo rivale «il democratico 'Sleepy Joe' svenderà gli Stati Uniti alla Cina comunista», le rivelazioni del quotidiano rischiano di compromettere la sua posizione a due settimane dal voto. 

 

© RIPRODUZIONE RISERVATA