La mascherina che si illumina se entra a contatto con il Covid, l'invenzione che arriva dal Giappone

Si tratta di uno studio che è ancora in fase di test che potrebbe aiutare le persone e gli esperti nella prevenzione e nel tracciamento del virus

Lunedì 13 Dicembre 2021

Una mascherina che si illumina quando viene a contatto con il Covid. Questo è il nuovo modello di dispositivo di sicurezza sviluppato dai ricercatori dell’Università di Kyoto, in Giappone. La mascherina in questione contiene anche un filtro estraibile che contiene anticorpi neutralizzanti del Covid-19 derivati dalle uova di struzzo.

 

Leggi anche > Si fa vaccinare 10 volte in un giorno per dare il certificato ai no-vax (che lo pagavano)

 

I ricercatori, guidati da Yasuhiro Tsukamoto, professore di veterinaria e rettore dell’Università, hanno iniettato il virus disattivato negli struzzi osservando come questi animali erano in grado di neutralizzare i patogeni e di fatto distruggere il virus. Nel corso dell'esperimento, come riporta il Corriere della Sera, hanno atteso che depositassero le uova e da quelli hanno estratto gli anticorpi.

 

 

Questi anticorpi sono poi stati studiati per essere inseriti nelle mascherine come filtri che se nebulizzati con una particolare soluzione sono in grado di illuminarsi al buio e mostrare se effettivamente si è venuti o meno a contatto con il Covid-19. Si tratta per ora di un test che è stato sperimentato su poche persone, ma se lo studio dovesse avere buoni esiti la speranza è di avere un'arma in più nella prevenzione e tracciamento del virus.

Ultimo aggiornamento: 14 Dicembre, 15:06 © RIPRODUZIONE RISERVATA