Covid, in Gran Bretagna aumentano i contagi. Riaperture a rischio: «Il numero più alto da marzo»

Sabato 5 Giugno 2021
Covid, aumentano i contagi in Gran Bretagna: «Il numero più alto da marzo, rinviare lo stop alle restrizioni»

Preoccupa l'aumento di contagi di Covid in Gran Bretagna, nonostante il successo della campagna di vaccinazione. Il governo britannico sta valutando un rinvio di due settimane per lo stop a tutte le misure restrittive, previsto a partire dal 21 giugno. La risalita dei casi è dovuta in gran parte alla diffusione della variante indiana del virus. Ieri, nel Regno Unito sono stati registrati 6.238 nuovi casi, il numero più alto da marzo.

 

Leggi anche  > Vaccino in azienda, cosa succede al dipendente che rifiuta senza motivo: «Trasferimento, ferie o licenziamento»

 

Anche i dati dell'Ufficio nazionale di statistica indicano che il numero di persone che hanno contratto il virus in Inghilterra è cresciuto in una settimana del 75%, portando l'Rt ad un valore compreso tra 1 e 1,2. Secondo quanto riporta il Telegraph, le due settimane di proroga delle misure restrittive servirebbero per accelerare le vaccinazioni con la seconda dose degli over 40, spostando da 12 a 8 settimane la distanza tra la prima e la seconda dose, come viene già fatto per gli over 50. A partire dalla prossima settimana, la prima dose del vaccino verrà offerta anche alle persone over 25.

 

Nel frattempo, la Scozia sta gradualmente allentando le misure restrittive anti Covid. Glasgow è finalmente passata al Livello 2 di restrizioni insieme ad altre 13 aree tra le quali quella di Edimburgo. Il passaggio al Livello 2 consente il consumo di cibo e bevande nei locali pubblici al chiuso e gli incontri tra persone di nuclei famigliari diversi all'interno delle abitazioni private.

Ultimo aggiornamento: 6 Giugno, 14:48 © RIPRODUZIONE RISERVATA