Covid, 223 morti in Gran Bretagna nelle ultime 24 ore: mai così tanti da marzo. E spunta nuova mutazione del virus

Il governo britannico sta «sorvegliando» la nuova sotto-variante Delta: «Nessuna prova che sia più contagiosa»

Martedì 19 Ottobre 2021

Meno contagi, ma boom di decessi per il Covid in Gran Bretagna: 911 in sette giorni. E spunta la mutazione della variante Delta del coronavirus. Una sotto-variante che il governo britannico sta «sorvegliando». Il dato drammatico è però che nelle ultime 24 ore, in Gran Bretagna, sono stati registrati 223 morti per il Covid-19, il numero più alto dal 9 marzo. I nuovi contagi sono invece 43.738, un numero inferiore al bollettino di ieri che riportava 49.156 nuovi casi positivi. I decessi riportati oggi portano ad un totale di 911 morti in sette giorni, con una crescita del 15% rispetto ai sette giorni precedenti, nota il Guardian. Ieri il governo di Boris Johnson aveva riconosciuto, per bocca di un portavoce di Downing Street, che il Regno rischia di avere di fronte a sé un periodo invernale "impegnativo".

 

Leggi anche > Covid in Italia, il bollettino di oggi martedì 19 ottobre 2021: 2.697 nuovi casi e 70 decessi. Record di tamponi: 662 mila

 

In merito alla nuova mutazione della variante Delta, il portavoce di Downing Street, ha sottolineato che non vi sono prove che la variante Ay4.2 sia più contagiosa. «È qualcosa su cui stiamo sorvegliando attentamente - ha detto il portavoce - non ci sono prove che suggeriscono che questa variante, la Ay4.2, si diffonda più facilmente». «Non ci sono prove di questo - ha ribadito - ma come vi potete aspettare stiamo monitorando la situazione con attenzione e non esiteremo ad intervenire se necessario».

 

L'impatto dell'infezione resta al momento «sotto controllo» grazie ai vaccini, malgrado l'impennata recente di nuovi casi, ha detto oggi Johnson al consiglio dei ministri. Non senza riconoscere però che occorre ridare slancio «ai programmi vaccinali»: sia verso quel 20% di popolazione che non si è ancora immunizzata pur potendolo fare; sia con l'accelerazione della terza dose promessa ai vulnerabili e a tutti gli over 50. Johnson ha sottolineato del resto come la curva dei ricoveri per Covid negli ospedali britannici resti «sostanzialmente piatta».

© RIPRODUZIONE RISERVATA