Coronavirus in Francia, rischio 100mila casi al giorno: «Seconda ondata più violenta della prima»

Lunedì 26 Ottobre 2020
Coronavirus in Francia, rischio 100mila casi al giorno: «Seconda ondata più violenta della prima»

Coronavirus, l'allarme dalla Francia: «La curva epidemiologica cresce sempre di più, la seconda ondata è molto più violenta della prima e si rischiano fino a 100mila casi al giorno».

Leggi anche > Covid, la stima: «Un italiano su dieci potrebbe aver contratto il virus»

Il monito sulla situazione francese arriva dall'immunologo Jean-François Delfraissy, presidente del Comitato tecnico scientifico transalpino. «Siamo in una situazione molto difficile o addirittura critica perché abbiamo un virus che circola molto velocemente» - spiega Delfraissy - «La stima dei nuovi casi giornalieri potrebbe essere il doppio rispetto ai 50mila casi, molto vicina ai 100mila casi al giorno: tra diagnosticati, non diagnosticati e gli asintomatici».

L'immunologo francese, che a luglio aveva più volte avvertito del rischio di una seconda ondata, ammette di essere molto sorpreso dalla forza del virus in questo periodo: «Quello che è accaduto negli ultimi 15-20 giorni ci lascia spiazzati, il virus si diffonde velocemente e in modo brutale».

In Francia, nelle ultime 24 ore, sono stati accertati 26.771 nuovi casi e 257 nuovi decessi. Una cifra considerevolmente inferiore al giorno precedente, in cui c'era stato il record di nuovi contagi (52.010 in 24 ore) e 116 decessi, un dato inflazionato dal maggior numero di tamponi effettuati. Da inizio emergenza, in Francia sono stati accertati 1.165.278 casi, con 35.018 morti e 111.347 guariti.

Ultimo aggiornamento: 27 Ottobre, 18:08 © RIPRODUZIONE RISERVATA