Madre si sacrifica per salvare il figlio: bimbo di un anno unico sopravvissuto all'incidente aereo

Venerdì 16 Ottobre 2020 di Nico Riva
needpix

Un bambino di un anno e mezzo è l'unico sopravvissuto di un terrificante schianto aereo. Il piccolo miracolosamente respirava ancora quando i soccorsi lo hanno trovato fra le braccia della madre. Nell'incidente, verificatosi martedì 13 ottobre in Colombia, sono morti i suoi genitori e la tata. 

Leggi anche > India, aereo si spezza in due durante l'atterraggio. Era partito da Dubai. Almeno 20 morti e 123 feriti. Salvo bimbo di un anno

Mayerly Diaz Rojas si è sacrificata eroicamente per proteggere il suo bambino, Martin, che ora si trova in ospedale dopo il terribile schianto che lo ha reso orfano. La madre del piccolo ha fatto da scudo umano con il suo corpo, riuscendo così ad attutire l'impatto. Lavorava presso la Sovrintendenza delle Telecomunicazioni per il governo colombiano. Suo marito, Fabio Grandas, era uno stimato dottore nella capitale colombiana Bogotà. Stava pilotando lui il velivolo che martedì è precipitato a Ubaté. L'ultima vittima è la tata del bambino, Nuris Maza.

Grandas, ricorda il quotidiano locale El Espectacular, era non solo un chirurgo stimato nel suo campo, ma anche un pilota esperto e appassionato. Aveva cominciato 12 anni fa, offrendosi come medico volontario per l'Aviazione Civile Colombiana. Anche per questo, sono in corso le indagini per stabilire le cause della tragedia. 

 

© RIPRODUZIONE RISERVATA