Morto di coronavirus lo storico maggiordono della Casa Bianca: la sua vita ha ispirato il film The Butler

Venerdì 22 Maggio 2020 di Silvia Natella
Morto di coronavirus lo storico maggiordono della Casa Bianca: la sua vita ha ispirato un film

Wilson Roosevelt Jerman, lo storico maggiordomo della Casa Bianca, se n'è andato a causa del coronavirus. Afroamericano e di umili origini, ha ispirato il film "The Butler" e ha servito 11 presidenti grazie alla serietà e alla discrezione che lo hanno sempre contraddistinto. Nei suoi 50 anni di lavoro a Washington ha avuto la fortuna di vedere all'opera, prima della pensione, persino un presidente di colore, Barack Obama, che lo ha insignito di una medaglia.

Leggi anche > Gigi Simoni morto a 81 anni, ha allenato l'Inter di Baggio e Ronaldo e la Lazio. Moratti: «Gli fu tolto uno scudetto meritato»

Ha visto di tutto in quelle sale e aveva tanti aneddoti da raccontare, ma chissà quanti ne ha omessi per puro senso del dovere. Ha assistito a scandali e guerre, raccolto confidenze e debolezze di tanti presidenti americani, da Ronald Reagan a George Bush fino appunto a Barack Obama.

Entrato alla Casa Bianca come addetto alle pulizie nel 1957, sotto Dwight Eisenhower, Jerman si fece subito apprezzare per la sua professionalità e fu promosso a maggiordomo da John Fitzgerald Kennedy su suggerimento della first lady Jackline Kennedy. «Con lei aveva ottimi rapporti e fu lei a sostenerlo e a imprimere una svolta nella sua carriera», racconta ora una delle pronipoti di Jerman. Anche Reagan ne fece uno dei suoi uomini più fidati. 

George e Laura Bush ricordano: «Era la prima persona che vedevamo al mattino quando lasciavamo la residenza e l'ultima che vedevamo ogni sera quando tornavamo.  Era una persona deliziosa e amabile e si faceva voler bene».

 

Ultimo aggiornamento: 23:12 © RIPRODUZIONE RISERVATA