Buitoni, paura per il batterio nelle pizze surgelate: «Una 34enne si è ammalata dopo aver mangiato la Bella Napoli»

Secondo Santé Publique France, i casi registrati sono 75 fra 1 e 18 anni di età

Giovedì 5 Maggio 2022
Guai per il marchio Nestlè, ora spuntano nuovi casi del batterio che provoca insufficienza renale anche nelle pizze surgelate

Ancora guai per il gruppo Nestlé. Spunta una nuova denuncia, depositata ieri, su una seconda gamma di pizze industriali prefabbricate, la 'Bella Napolì. L'allarme è scattato quando, una madre di famiglia di 34 anni, residente a Perpignano, nel sud del Paese, si è ammalata dopo aver «consumato una pizza della gamma Bella Napoli», secondo quanto riferito dal suo legale, che ha sporto denuncia per «lesioni colpose» contro il fabbricante.

 

Leggi anche > Parigi, rapina da film da Chanel: in quattro entrano armati e scappano in moto. Il video

 

Dunque, non solo Fraich'Up, ora in Francia lo scandalo sulle contaminazioni da batteria E.coli per le pizze Buitoni si estende ad altri prodotti del marchio del gruppo. In Francia c'è da fine febbraio un aumento di casi di SHU (Sindromi emolitiche e uremiche) legate a una contaminazione da E-Coli. Le conseguenze sono insufficienza renale e si manifestano nei bambini. Secondo Santé Publique France, i casi registrati sono 75 fra 1 e 18 anni di età. Due bambini sono morti, anche se il legame con il consumo della pizza Fraich'Up surgelata non è confermato.

© RIPRODUZIONE RISERVATA
Potrebbe interessarti anche
caricamento