Ben Stiller, ti presento Zelensky: «Sei il mio eroe». E il presidente ucraino gli risponde così

L'attore americano è anche ambasciatore di buona volontà delle Nazioni Unite

Ben Stiller, ti presento Zelensky: «Sei il mio eroe». E il presidente ucraino gli risponde così
Ben Stiller, ti presento Zelensky: «Sei il mio eroe». E il presidente ucraino gli risponde così
3 Minuti di Lettura
Martedì 21 Giugno 2022, 09:04 - Ultimo aggiornamento: 10:06

Ben Stiller, attore americano e ambasciatore di buona volontà delle Nazioni Unite, ha incontrato Volodymyr Zelensky a Kiev. «Sei il mio eroe», ha detto la star di Hollywood salutando il leader ucraino al suo arrivo nel palazzo presidenziale. E sottolineando quanto Zelensky stia facendo per il suo Paese e per il mondo. «Avevi già fatto una grande carriera da attore ma adesso...», ha aggiunto Stiller. «Non così grande quanto la tua», la risposta divertita di Zelensky, come si vede in un video dell'incontro pubblicato su Youtube.

Mosca: «La guerra durerà a lungo» Kiev: «Oltre 1.500 civili prigionieri in Russia»

La star americana, arrivata ieri nella regione di Kiev per portare aiuti umanitari, nel colloquio con il presidente ucraino ha spiegato che «è veramente difficile capire quello che sta accadendo qui se non lo vedi di persona. Oggi sono stato a Irpin e ho visto un tale livello di distruzione, un conto è vederlo attraverso la tv e i social media, un conto è vederlo da qui, parlando con le persone», ha spiegato. Parlando di comunicazione, Zelensky ha affermato che anche se «non è interessante parlare di guerra ogni giorno, per noi è molto importante, affinché le persone non dimentichino e perché non si riduca la pressione sulla Russia».

 

Anche l'ambasciatrice Usa in Ucraina, Bridget Brink, ha avuto un incontro con Stiller (ma a Leopoli) dove l'attore ha incontrato profughi ucraini in qualità di ambasciatore dell'Unchr. Lo ha scritto su Twitter la diplomatica americana. «Ben ha acceso i riflettori sui bisogni delle persone durante la più grande e rapida crisi umanitaria della storia recente», ha scritto l'ambasciatrice pubblicando una foto del suo colloquio con l'attore. «Sono profondamente orgogliosa del fatto che gli Stati Uniti siano il maggior contributore dell'UNHCR e abbiano fornito più di 73 milioni di dollari per sostenere l'agenzia dell'Onu che in Ucraina sta aiutando 12,3 milioni di persone». 

© RIPRODUZIONE RISERVATA