Bimbo di sei anni difende l'amico da una banda di bulli: loro gli rompono un braccio elo mandano in ospedale

Lunedì 27 Agosto 2018

Ha provato a difendere il suo amico, vittima dei bulli, ma non ci è riuscito. Così, un bambino di soli 6 anni affetto da autismo, è stato prima accerchiato e poi malmenato a sua volta. E' accaduto a Washington dove Carter English - originario di Olympia - è stato attaccato da un gruppo di sette bambini che gli hanno lanciato bastoni, sassi e della segatura negli occhi. Il piccolo Carter aveva provato a difendere un suo compagno di gioco nel parco del residence in cui abitano tutti, dalle aggressioni della piccola banda di bulli. I fatti risalgono allo scorso mercoledì.

Non è riuscito però ad allontanare i coetanei che, al contrario, si sono scagliati contro di lui rompendogli un braccio e provocandogli tagli e lividi sul viso oltre a una commozione cerebrale. Ora Carter ha paura e da giorni non esce di casa. «Stavano facendo i prepotenti con il mio amico e lo stavano picchiando - ha raccontato il piccolo alla ABC7 - gli avevo soltanto detto di smetterla e per questo mi hanno picchiato». A trovare il bambino, la mamma Dana English che si è detta «sconvolta» per quanto accaduto.

Carter è stato portato all'Harbourview Medical Center di Seattle dove è stato sottoposto a un intervento chirurgico d'urgenza sull'occhio mentre il braccio rotto per ora è stato ingessato ma non si eslcude che si debba ricorrere a un intervento. La polizia sta indagando sull'incidente e dice di aver trovato il bambino di cinque anni che ha istigato l'attacco e sta pianificando di coinvolgere i servizi sociali.

Ultimo aggiornamento: 28 Agosto, 09:26 © RIPRODUZIONE RISERVATA