«Alexei Navalny sta morendo, è questione di giorni»: la rivelazione choc della sua portavoce. Biden: «Situazione ingiusta»

Sabato 17 Aprile 2021
«Alexei Navalny sta morendo, è questione di giorni»: la rivelazione choc della sua portavoce

«Alexei Navalny sta morendo. Nelle condizioni in cui si trova, è questione di giorni», è l'allarme lanciato da Kira Yarmish, la portavoce del dissidente detenuto in un carcere russo da settimane. L'uomo è scampato a un avvelenamento la scorsa estate ed è rientrato in Patria nonostante il rischio di essere arrestato. Il processo aveva scatenato numerose proteste da parte dei suoi sostenitori. 

 

Leggi anche > I funerali del Principe Filippo, “Dio salvi la Regina” chiude la cerimonia. GB in silenzio. Harry e William si parlano

 

Secondo una lettera scritta al Servizio penitenziario federale dalla sua dottoressa, Anastasia Vasilyeva insieme a tre colleghi, fra cui un cardiologo, Navalny rischia l'arresto cardiaco e problemi gravi della funzione renale in ogni momento dato che ha una concentrazione eccessiva di potassio nel sangue (7,1 millimoli per litro, quando la soglia massima è 6). I medici chiedono di poter vedere immediatamente l'oppositore che deve essere visitato immediatamente «considerati i risultati dei suoi esami del sangue e il suo recente avvelenamento».

 

Intanto più di 70 celebrità in tutto il mondo hanno firmato una lettera aperta al Presidente russo Vladimir Putin chiedendo assistenza medica "immediata" per il dissidente. «Come cittadino russo ha diritto legale a essere visitato e curato da un medico di sua fiducia», si legge nell'appello. Fra i firmatari, la scrittrice, JK Rowling, i tre Nobel per la letteratura, Herta Mueller, Louise Gluck e Svetlana Alexievich, gli attori Benedict Cumberbatch e Kristin Scott Thomas e gli storici Niall Ferguson e Simon Schama signed.

 

La situazione dell'oppositore russo Alexiei Navalny è «totalmente ingiusta»: lo ha detto Joe Biden. 

Ultimo aggiornamento: 23:56 © RIPRODUZIONE RISERVATA