Caos nei cieli americani, il coronavirus mette in crisi il sistema aereo degli Stati Uniti

Sabato 21 Marzo 2020

Il coronavirus blocca i cieli d'America. Caos e allarme: è stato trovato un controllore di volo positivo al Covid-19, la cosa ha provocato l'evacuazione dei centri di controllo aereo nella zona di New York, deviate le rotte di moltissimi aeromobili. Anche alcuni voli di Alitalia hanno sofferto dei ritardi e delle modifiche dei piani di volo, compreso un Az diretto a L'Avana e costretto in cielo a modificare la rotta per Cuba. La Federal Aviation Administration ha sospeso per circa 30 minuti i voli tutti gli aeroporti dello stato di New York per una questione collegata all'emergenza coronavirus che sta affrontando lo stato.

La direttiva, che inizialmente indicava uno stop anche di diverse ore, citava dei problemi ad un centro della FAA di Ronkonkoma. Tutti i controllori del traffico dell'aeroporto newyorkese di Jfk stanno lavorando in una sede alternativa dopo che uno dei tecnici è risultato positivo al virus.

Ultimo aggiornamento: 22:19 © RIPRODUZIONE RISERVATA